Come friggere senza olio

La frittura è una delle tipologie di preparazione senza dubbio più apprezzate ed amate in virtù del sapore particolare e gustoso.
Tuttavia i cibi fritti presentano naturalmente, anche dei lati profondamente negativi correlati con quelle che sono le calorie e i grassi che comportano, fattori che spesso spingono a non consumare questo tipo di alimenti al fine di condurre un regime di alimentazione più sano ed equilibrato.
In commercio però esistono dei modi che permettono di friggere senza olio in modo da poter gustare a pieno queste pietanze senza doversi preoccupare delle conseguenze.
Vediamo, nello specifico, come questo sia possibile.

I giusti accessori

Per friggere senza olio ed usufruire di tutti i vantaggi che questo tipo di scelta comporta è fondamentale, prima di ogni cosa, utilizzare gli accessori giusti che possano permettere di preparare le pietanze nella maniera corretta.
A questo proposito in commercio esiste un’ampia gamma di soluzioni le quali assicurano dei risultati assolutamente eccezionali.
Il miglior accessorio, però, è senza dubbio la Friggitrice ad Aria Migliore studiate e progettate proprio per andare incontro a questo tipo di esigenza e permettere di preparare qualsiasi tipo di alimento in maniera sana e genuina.
In particolare questi strumenti sono progettati in modo da presentare un cestello rotante, il quale, grazie all’ausilio di un getto di aria calda costante, permette di cuocere qualsiasi pietanza in maniera del tutto uniforme ed ottimale.
In più, oltre che da un punto di vista puramente salutare, anche sotto un profilo legato alle tempistiche, questo tipo di soluzioni presenta innumerevoli vantaggi, in quanto permette di passare molto meno tempo ai fornelli ottenendo comunque dei risultati eccellenti.

Esempi pratici

Dopo aver compreso l’importanza dei giusti accessori per poter friggere senza olio, può risultare di aiuto fare alcuni esempi pratici che dimostrano come, attraverso l’utilizzo di questi strumenti e con un po’ di esperienza, è possibile realizzare le proprie pietanze.
Per questi esempi pratici è bene considerare quelli che sono, meritamente, i cibi fritti più trattati in modo da potersi fare un’idea ben chiara e precisa.
Partiamo ad esempio dalle patatine fritte le quali, in condizioni normali, necessitano di un gran quantitativo di olio. Con questi accessori, invece, basta un solo cucchiaio di olio di oliva per cuocere fino a mezzo kilo di patate in soli 10 minuti.
Lo stesso discorso vale per altre pietanze come i crocché di patate, mentre per alimenti come il filetto di baccalà è sufficiente un cucchiaio e soli 15 minuti di tempo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *